Richiedi preventivo personalizzato Le Cascate di Iguazù, meraviglia tra Argentina e Brasile

Uno spettacolo naturale tra i più impressionanti al mondo. Le Cascate di Iguazù rappresentano una tappa imperdibile durante un viaggio in Sud America. A tutti prima o poi sarà capitato di vedere una cascata ma nulla può essere comparato alla vista e al rumore di così tanta acqua che cade con tale violenza.

Le cascate sono situate proprio sul confine tra Brasile e Argentina. Entrambi i lati sono all’interno di un parco nazionale, rispettivamente Parque Nacional do Iguaçu e Parque Nacional Iguazù, caratterizzato da una fitta foresta pluviale ricca di fauna e flora uniche. L’area protetta ospita infatti varietà di mammiferi e di rettili, migliaia di specie di insetti, oltre a tantissime varietà di uccelli.

Come arrivare alle Cascate di Iguazù

Le città di riferimento per visitare questo spettacolo della natura sono Foz do Iguaçu in Brasile e Puerto Iguazù in Argentina. Quest’ultima è raggiungibile in autobus da Buenos Aires ma il viaggio dura ben 19 ore. L’alternativa è un volo interno dall’aeroporto di Buenos Aires o in giorni prestabiliti dalle città di Cordoba e Salta. Per Foz do Iguaçu partono ogni giorno voli dalle città di Rio de Janeiro, Curitiba e Sao Paulo. Le stesse destinazioni possono essere raggiunte con lunghi viaggi in autobus. Una volta arrivati in città, a Foz do Iguaçu partono mezzi con l’indicazione “Parque Nacional” direttamente dal terminal bus. Vi sono partenze regolari anche dalla stazione degli autobus di Puerto Iguazù.

Cosa vedere alle Cascate di Iguazù

Il versante argentino e quello brasiliano meritano di essere visitati entrambi. Se il primo, con sentieri escursionistici vari e possibilità di fare gite in barca, offre la possibilità di muoversi autonomamente, il secondo regala scorci più panoramici.

Parte argentina. Quest’area si presta ottimamente per un’escursione in autonomia. Tra i diversi sentieri il Paseo Superior e il Paseo Inferior consentono di ammirare splendidi panorami ma il più interessante è sicuramente quello che partendo dalle Cataratas conduce alla Garganta del Diablo, una piattaforma adagiata sulla cascata che si getta su ben tre lati.

Parte brasiliana. Dall’ingresso del parco partono autobus a due piani che conducono i turisti all’interno. Durante il tragitto il mezzo si ferma diverse volte, ognuno è libero di scendere dove vuole e seguire il sentiero panoramico più interessante. Il Salto Floriano è uno degli ultimi tratti. Qui il vento porta con sè gli schizzi d’acqua provenienti dalla cascata prima di arrivare alla spettacolare Garganta del Diablo.

Quando andare alle Cascate di Iguazù

In generale è possibile visitare le cascate tutto l’anno. Il periodo migliore è quello che va da giugno ad agosto quando il caldo e l’umidità sono meno intensi. Quanto alle precipitazioni queste possono essere all’ordine del giorno. In generale i mesi più piovosi sono novembre, aprile e gennaio.

Le Cascate di Iguazù sono una tappa imperdibile durante un viaggio in Argentina. È possibile visitarle in maniera indipendente ma per tutti coloro che hanno giorni limitati noi consigliamo di partecipare ad un tour organizzato.

CONTATTA EXPLORE TODAY PER UN PREVENTIVO VIAGGIO DI GRUPPO IN ARGENTINA

foz-do-iguacu-221273_1280

Iscriviti alla newsletter resterai aggiornato sulle nostre offerte