Richiedi preventivo personalizzato Viaggio in Giappone. Vivere la sua atmosfera

Una terra nuova all’occhio europeo, ricca di una tradizione forte e singolare che convive con lo slancio moderno e tecnologico. Fiori di ciliegio, la vetta del monte Fuji, le acque degli onsen e il pesce crudo lavorato ad arte: un viaggio in Giappone è estraniante e gratificante.

Nel nostro itinerario partiamo dalla capitale. Cosa vedere a Tokyo? La metropoli offre qualunque tipo di esperienza cerchiate. Visitare Tokyo è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Forse avete sentito parlare della zona di Shibuya, centro nevralgico della vita notturna, che racchiude anche il quartiere Shinjuku dove pullulano i love hotel e i locali di karaoke. La zona più antica e tranquilla della città è invece Asakusa, dove si trovano i bar giapponesi tradizionali, privi di insegna, che servono molti tipi di sakè, la bevanda nazionale a base di riso, bevuta fredda se di alta qualità.

Otaku è il quartiere per i fan dei manga, Odaiba quello dei guru dell’informatica: sull’isoletta artificiale, sotto i 18 m della statua del gundam, si svolge infatti un mercatino tecnologico.

Ma Tokyo è anche Tsukiji, l’enorme mercato ittico che ospita l’asta del tonno, alle 5 e mezza del mattino. Attività più a portata del turista, invece, sono assistere alla cerimonia del tè, osservare affascinati un incontro tra lottatori di sumo che paiono montagne e tentare la fortuna acquistando un omikuji, biglietto della fortuna in vendita fuori dai santuari e templi (nei templi più grandi, la fortuna è predetta anche in inglese)… Se la sorte è avversa, legate il biglietto, chiedete clemenza agli dèi e riprovate.
Pernottate in una ryokan, locanda dove ci si ferma a dormire sui tatami, per terra, in stanze con pareti di carta. Se volete trattarvi proprio bene, scegliete una onsen ryokan, costruita intorno a una fonte termale dove i giapponesi sono soliti rilassarsi. Non solo gli umani, ma anche le scimmie: al Jigokudani Monkey Park di Yamanouchi, i simpatici macachi giapponesi dalla faccia rosa si riscaldano d’inverno nelle calde sorgenti, abituati ai turisti che li avvicinano.

Visitare il Giappone quasi sicuramente vuol dire utilizzare i mezzi di trasporto locali: è facile spostarsi in treno, grazie alla linea ad alta velocità che taglia in due il Paese, attraversando tutte le principali città. I treni a.v. si chiamano “shinkansen” e viaggiano sulla Japan Rail: acquistate il Japan Rail Pass per una settimana o più e sfruttate le corse illimitate.

Fermiamoci in qualche punto strategico per ammirare e farci sorprendere: a Arashiyama (vicino a Kyoto, l’antica capitale) c’è una foresta di bambùluogo magico permeato da un’atmosfera ultraterrena. Nella prefettura di Hyogo, a un’ora di shinkansen, si trova il Castello di Himeji, il più straordinario dei castelli giapponesi e uno dei pochi che conserva la struttura originale del 1580. Alta cinque piani e circondata da fossati e mura difensive, la fortezza è conosciuta come “airone bianco” per via del colore. Continuando il nostro itinerario verso ovest, raggiungiamo Hiroshima e la vicina isola di Miyajima. Questa ospita un santuario famoso: finalmente capirete dov’è stata scattata la foto del rosso torii che emerge dall’acqua… È il santuario shintoista Itsukushima-jinja, il cui portale d’ingresso con l’alta marea sembra sospeso sull’acqua.

Durante un tour in Giappone armatevi di lingua inglese (l’unico modo per comunicare), seguite il profumo dei ciliegi in fiore e fatevi condurre dai vostri piedi alati fino qui. Il Paese saprà come sorprendervi.

RICHIEDI QUI INFORMAZIONI SUL TUO VIAGGIO ORGANIZZATO IN GIAPPONE CON EXPLORE TODAY

bamboo-2074751_1280.jpg

Iscriviti alla newsletter resterai aggiornato sulle nostre offerte